12.29.2006

Chiudiamola qui...

Si, quest'anno è stato proprio un anno altalenante, mi verrebbe da dire proprio un anno del cazzo! Sembra che nessuno abbia mai il diritto di lamentarsi perchè tanto c'è sempre chi sta peggio... si vabbè, ma motivi per non rimpiangere questo 2006 ce ne sono a tonnellate.

Mi basta pensare a tutti quelli che se ne sono andati, troppi, parenti e non... e Flavio... No niente da fare quest'anno non lo rivoglio...Rimandiamo ad un post al 2007, quando non lo so, tanto non è che siete tutti qui a vedere se scrivo...

Comunque ai fedeli frequentatori voglio regalare uno dei migliori monologhi cinematografici visti al cinema degli ultimi anni. Usatelo pure come ho fatto io, ovvero tenetevi i Fanculo e cambiate i soggetti... e ricordatevi che il sottoscritto non condivide le imprecazioni precise verso etnie o che altro (di questi tempi è meglio specificare), ma le sue dirette modalità di espressione. Eccolo qui: è tratto da "La 25°ora" di Spike Lee, a pronunciarlo è Edward Norton (nel film Montgomery Brogan):


“Sì…vaffanculo anche tu - Affanculo io? Vacci tu! Tu e tutta questa merda di città e di chi ci abita. In culo ai mendicanti che mi chiedono soldi e che mi ridono alle spalle. In culo ai lavavetri che mi sporcano il vetro pulito della macchina. In culo ai Sikh e ai Pakistani, che vanno per le strade a palla con i loro taxi decrepiti…puzzano di curry da tutti i pori; mi mandano in paranoia le narici… aspiranti terroristi, E RALLENTATE, CAZZO! In culo ai ragazzi di Chelsea, con il torace depilato e i bicipiti pompati, che se lo succhiano a vicenda nei miei parchi e te lo sbattono in faccia sul Gay Channel. In culo ai bottegari Coreani, con le loro piramidi di frutta troppo cara, con i loro fiori avvolti nella plastica: sono qui da 10 anni e non sanno ancora mettere due parole insieme. In culo ai Russi di Brighton Beach, mafiosi e violenti, seduti nei bar a sorseggiare il loro tè con una zolletta di zucchero tra i denti; rubano, imbrogliano e cospirano…tornatevene da dove cazzo siete venuti! In culo agli Ebrei Ortodossi, che vanno su e giù per la 47a nei loro soprabiti imbiancati di forfora a vendere diamanti del Sudafrica dell’appartheid. In culo agli agenti di borsa di Wall Street, che pensano di essere i padroni dell’universo; quei figli di puttana si sentono come Michael Douglas/Gordon Gekko e pensano a nuovi modi per derubare la povera gente che lavora. Sbattete dentro quegli stronzi della Enron a marcire per tutta la vita… e Bush e Chaney non sapevano niente di quel casino?! Ma fatemi il cazzo di piacere! In culo alla Tyco, alla ImClone, all’Adelphia, alla WorldCom... In culo ai Portoricani: venti in una macchina, e fanno crescere le spese dell’assistenza sociale… e non fatemi parlare dei pipponi dei Dominicani: al loro confronto i Portoricani sono proprio dei fenomeni. In culo agli italiani di Benson Hurst con i loro capelli impomatati, le loro tute di nylon, le loro medagliette di Sant'Antonio, che agitano la loro mazza da baseball firmata Jason Giambi, sperando in un’audizione per I Soprano. In culo alle signore dell’Upper East Side, con i loro foulard di Hermesse e i loro carciofi di Calducci da 50 dollari: con le loro facce pompate di silicone e truccate, laccate e liftate…Non riuscite a ingannare nessuno, vecchie befane! In culo ai negri di Harlem. Non passano mai la palla, non vogliono giocare in difesa, fanno cinque passi per arrivare sotto canestro, poi si girano e danno la colpa al razzismo dei bianchi. La schiavitù è finita centotrentasette anni fa. E muovete…le chiappe, è ora! In culo ai poliziotti corrotti che impalano i poveri cristi e li crivellano con quarantuno proiettili, nascosti dietro il loro muro di omertà. Avete tradito la nostra fiducia! In culo ai preti che mettono le mani nei pantaloni di bambini innocenti. In culo alla Chiesa che li protegge, non liberandoci dal male. E dato che ci siamo, ci metto anche Gesù Cristo. Se l'è cavata con poco. Un giorno sulla croce, un weekend all'inferno, e poi gli alleluja degli angeli per il resto dell’eternità. Provi a passare sette anni nel carcere di Otisville. In culo a Osama Bin Laden, a Al Qaeda e a quei cavernicoli retrogradi dei fondamentalisti di tutto il mondo. In nome delle migliaia di innocenti assassinati, vi auguro di passare il resto dell'eternità con le vostre settantadue puttane ad arrostire a fuoco lento all'inferno. Stronzi cammellieri con l'asciugamano in testa, baciate le mie nobili palle irlandesi!... In culo a Jackob Elinsky, lamentoso e scontento. In culo a Francio Slaughtery, il mio migliore amico, che mi giudica con gli occhi incollati sulle chiappe della mia ragazza. In culo a Naturelle Riviera: le ho dato la mia fiducia e mi ha pugnalato alla schiena, mi ha venduto alla polizia…maledetta puttana! In culo a mio padre, con il suo insanabile dolore: beve acqua minerale dietro il banco del suo bar, vendendo whisky ai pompieri inneggiando ai Bronx Bombers. In culo a questa città e a chi ci abita. Dalle casette a schiera di Astoria agli attici di Park Avenue, dalle case popolari del Bronx ai loft di Soho, dai palazzoni di Alphabet City alle case di pietra di Park Slope e a quelle a due piani di Staten Island. Che un terremoto la faccia crollare. Che gli incendi la distruggano. Che bruci fino a diventare cenere, e che le acque si sollevino e sommergano questa fogna infestata dai topi. No, no, in culo a te, Montgomery Brogan. Avevi tutto e l'hai buttato via, BRUTTO TESTA DI CAZZO!”

BUON 2007


12.21.2006

Sono in debito di molti post

Già sono stato assente parecchio compresa una settimana in Finlandia che probabilmente per pigrizia estrema (e anche perchè non ho trovato tutte le cose che volevo trovare lassù..) non racconterò mai molto...

Ad ogni modo tra le varie cose passate sotto silenzio, c'è la notizia della scomparsa dell'altra metà del cielo Hanna&Barbera, ovvero Joseph Barbera, padre di moltissimi cartoon che hanno cresciuto tutti noi, sicuramente meglio di come si cresce ora con Naruto o Yu-sti cazzi - Oh.

Aveva 95 anni. Soprattutto direi, lascia Tom & Jerry...

Sono sempre i migliori che se ne vanno...


11.30.2006

Lucius in fabula

Poteva l'On. Barani rimanere lontano da un microfono vagante in piazza a Montecitorio? Poteva forse non dare prove di estro e cultura? Poteva infine evitare di imporre la sua presenza alla grande tv nazionale e quindi alle Iene?

Poteva... ma non l'ha fatto, come forse sapete già o come potete vedere qui...

11.24.2006

Ve le canto...

Anche per la serie "Chi se ne frega", ecco di seguito una piccola lista dei luoghi con relativi orari, dove potreste sentire la irrefrenabile voglia di venire a sentire me e il mio coro Gospel "San Bartolomeo". Da interno penso di poter dire che siamo abbastanza bravi e proponiamo anche cose originali, inoltre sotto Natale, ci sono alcuni classici che vanno sempre bene.

Se venite, ma anche se non venite...auguri con un mese esatto di anticipo...


Domenica 26 Novembre - Comune di Lerici - ore 16
Domenica 10 Dicembre - Duomo Carrara - ore 16
Domenica 17 Dicembre - Massa - ore 16
Mercoledì 20 Dicembre - San Lazzaro - ore 21Giovedì 21 Dicembre - Pitelli - ore 21
Sabato 23 Dicembre - Pian di Follo - ore 21
Mercoledì 27 Dicembre - Rocchetta Vara - ore18.30

11.11.2006

Ma io lo voglio subito!

Già, ecco cosa ho pensato quando ho visto il primo trailer di Spiderman 3, terzo e cicciosissimo capitolo della saga di Spidey, sempre sotto la sapiente regia di Sam Raimi. Guardatevelo a questo link e godete con me alla vista di Sandman, Hobgoblin e soprattutto Venom...

Come diceva Homer a proposito di un bue fritto in 40 secondi, a mia volta alla data d'uscita del 4 maggio 2007 (tra l'altro data americana), non posso che ribadire il mio disagio.. IO LO VOGLIO SUBITO!!!

11.03.2006

Poteri di un Venerdì sera...


Sono qui che ancora non riesco bene a capire perchè dopo mesi e mesi, di venerdì sera, mi ritrovo in casa a guardare con la fissità tipica dell'ottuso il televisisore, che ecco materializzarsi una vera e propria serata da vecchi tempi. Paperissima e le varie cazzate a ciclo continuo.

Il miracolo però me lo ha messo sotto gli occhi poco più tardi uno degli ospiti della trasmissione, quel egregio signor Greggio che davvero ai tempi del Drive In aveva un marcia in più su tutti e che sfornava personaggi eccezzzzzionali veramente. Come questo fenomenale Mr. Tarocò o il mitico Zichirichichì, che i potenti mezzi di youtube, possono ancora offrirci. Casa dolce casa...

Quello nella foto è però il Dottor Vermilione, psicanalista e santone!

11.02.2006

Difficile abituarsi all'ora legale?

Di nuovo grazie al blog di Macchianera, un altra pagina di vecchia e sana satira coi fiocchi!!!
PS: IO ODIO IL CAMBIO DELL'ORA!

10.30.2006

The Departed (...del resto è il 2 novembre..)

Poche righe di corsa ma dovute. Sabato sera ho visto, anzi rivisto, un grande Martin Scorsese, un devastante Jack Nicholson, ma soprattutto un film con i fiocchi.
The Departed (i defunti appunto, e questo la dice lunga su come finisce il film), è davvero un opera da applausi. C'è tutto: sceneggiatura, recitazione, musica, montaggio, attori e chi più ne ha più ne metta, per non parlare dei dialoghi, davvero all'altezza del caro e vecchio Goodfellas (Quei bravi ragazzi).

L'invito a tutti è di andare a vederlo...senza se e senza ma... e ricordate che "non è Dio che gestisce il Bingo in questa Arcidiocesi"...

10.24.2006

Welcome to Radionation

Da ieri sera ho inserito questo link al mondo on the (web) air, di Radionation. Si tratta di quella forma molto popolare di radio sul web, che permette in sostanza di diventare emittenti si se stessi e trasmettere le proprie playlist secondo il gusto.
Ora qui si raccolgono 5 canali istituiti in maniera più netta e precisa cui si deve credo moltissimo a macchianera.net, il Blog che mi ha istruito alla presente cosa.

In sostanza il servizio funziona così: un po' come fossero canali di radiorai, potete, cliccandoci sopra, avere in diretta sul vostro player musicale definito, una serie di canzoni e a volte anche di vere e proprie trasmissioni, tutte amatoriali e tutte gratuite. Così magari mentre siete al cazzeggio sul web vi potrebbe ricapitare di sentire qualche pezzo storico, oppure qualche ciofeca incredibile che non sentivate da tempo.

Da queste parti, credo sia una delle cose più vicine alla tanto agognata democrazia di internet...almeno musicale

PS. Un link c'era già da tempo tra le radio on-line...

10.20.2006

Parole a vanvera

Io di solito non parlo molto di politica. La penso in un certo modo, credo in certi valori, che ovviamente non sono rappresentati da nessuno in questo momento, e mi uniformo ad essi in quello che faccio e nelle scelte, diciamo elettorali, cerco il più possibile di avvicinarmi a quelle persone che almeno di massima condividono certe idee.

Ripeto però che non parlo di queste cose, perchè credo che ci siano molte ragioni per rimanere in silenzio fino a una visione più chiara di tutto. Odio e non sopporto per niente coloro che credono di sapere tutto, di avere la conoscenza globale di ogni aspetto politico, solo per comodità o per circostanza. Chi per lavoro deve essere più vicino a una certa parte e lo fa senza ragionare, senza chiedersi il perchè ecc.. ecc. mi intristisce parecchio oltre che rendermi sempre più sfiduciato in un futuro migliore.

Le persone che viaggiano per luoghi comuni mi fanno imbestialire, così come non sopporto coloro che non ammettono mai errori, sbagli o emerite cazzate fatte dai loro esponenti politici. Ma, continuo, il mondo è pieno di opinionisti e leader politici, capaci di difendere strenuamente anche con i blog, piccole convinzioni, talune certezze e direttive di partito senza essere minimamente informati sulla totalità delle cose, o, ancora peggio, senza la capacità di scrivere le cose che dicono, in un italiano decente.

Tutto ciò mi è scaturito stasera dall'aver consultato certi blog, schieratissimi e incazzatissimi, vuoti fino al midollo di una pur minima obiettività e soprattutto di umiltà e logica. Qualunque discussione o post o chissà cos'altro non servirebbe a niente, percui il presente semisfogo serve solo per ribadire che:
1- completamente inutile in questa sede parlare di politica
2- l'utopia di una dialettica costruttiva ed obiettiva è impossibile appunto...
3- Sono tristi, tristissimi i paladini dei grandi schieramenti politici.
4- ci sono talmente tanti argomenti migliori da trattare sui Blog.....

10.11.2006

Mai fare i conti senza Lost(e)


Ho appena finito di vedere la prima puntata della terza serie di Lost.

Confermo una carogna grande quanto una casa. E tanto di cappello.

10.07.2006

Archivio della memoria satirica

In questi giorni in cui ci sono migliaia di reality attivi all'interno del nostro paese, è ripreso pure il classico format made in Gialappa's, che almeno riesce a estirpare tutto l'inutile per farci vedere quello che strappa un sorriso.

Se poi ci sia qualcosa di veramente "reale", è un altro discorso, e un altro ancora, è poi aver lo stomaco e la passività mentale per guardarli.

Ad ogni modo tutto ciò mi ha fatto tornare in mente una della più pungenti ed efficaci forme satiriche messe in piedi proprio dai Gialappi, e riesumato anche nella prima puntata di Mai dire Reality.

Si tratta de "L'Intelligente", un reality davvero!

Buon weekend.

10.04.2006

Lost without Lost

Finalmente dopo una lunga e devastante attesa, stasera negli States inizia la terza serie di "Lost". Dopo la seconda (che in Italia va in onda ora su FOX e tra un bel po' su RAIDUE), la carogna si è trasferita stabilmente sopra le mie spalle lacerandomi il sistema nervoso...

Inoltre, temo ennesime rivelazioni a metà, dubbi impossibili, morti improvvise e spiegazioni minime...

Ma è bello per quello...

Ovviamente, senza specificare le modalità ecc, è plausibile che entro un paio di giorni si possa vedere e rimediare questa prima puntata, nonchè fruire di simpatici quanto provvidenziali sottotitoli, forniti dall'inesauribile popolazione blogger della rete.


4 8 15 16 23 42

10.02.2006

Indovinello/2

Proposto da Nikazzio nei commenti al post di ieri, ecco un altro esempio di indovinello ricavato alla rovescia.

"Sale d'aspetto"

Purtroppo non so le lettere della soluzione, ma occhio ai commenti che magari ce lo dice...

10.01.2006

Indovinello

"Un mezzo minuto di raccoglimento"

9.30.2006

Dai su abbracciamoci un po'...

Guardate qui, a me mette tutto sommato di buon umore

9.28.2006

Di nuovo personale

Se ho un difetto (intendendo dire che ne ho migliaia) è quello di lamentarmi. Non lo nego, anzi. A volte però so anche rendere merito alle buone cose che accadono come nel post precedente.
Altre volte invece non posso proprio fare a meno di stare male per certe cose e per come vanno molte altre. Che questo sia un mese di Merda, con la m maiuscola, ormai è chiaro. 3 funerali mi hanno toccato molto da vicino (l'ultimo sarà domani): questi eventi mi hanno preso un po' della mia attenzione e serenità.
Forse ancora di più però mi hanno piegato le varie cose che mi accadevano intorno, favorite nel colpirmi, da questa serie di lutti.

Va così quindi che stasera sono parecchio incazzato e nervoso e desolatamente triste, e credo anche a ragione. Perchè se come detto sarò anche uno che si lamenta, non posso fare a meno di vedere e constatare che quelli che dovrei considerare un gruppo di amici, hanno "perso" nei miei confronti, l'occasione di dimostrarsi tali, aggiungendo l'atteggiamento di stasera a molti altri segnali, all'ormai consueto relegarmi di fatto in seconda linea ecc ecc....

Ho chiamato anche questo post personale, perchè è di nuovo poco comprensibile ai più, ma almeno mi serve a me per scaricare la tensione, perchè va da sè che nessuno di coloro a cui è in fondo rivolto, lo vedrà mai.
Meno male che da un po' di tempo ci sono un gruppo di persone (un po' troppo giovani purtroppo) che almeno danno ancora importanza a certi valori. Ecco a loro mando un abbraccio e un ringraziamento.

9.26.2006

Personale

Breve riflessione personale e quindi ai più poco comprensibile, ma mi va di farla e di scriverla.
Le cose accadono senza un piano preciso e a volte quando tendiamo a vedere delle cose in modo negativo, e la giornata non sembra poter dare niente di buono, arriva inaspettato un messaggio, un gesto, un'azione che di colpo ridà forza, vigore, voglia e gioia.

Non mi era mai capitato di avere una sorpresa in questo senso, ma stasera alle 22e40 quando mi sono riseduto al computer e ho aperto MSN, ho visto un messaggio che mi ha dato una incredibile forza e mi ha risollevato da un giorno, tutto sommato, di merda.

Piccole cose, ma rarissime...e alla fine sono i dettagli a fare la differenza.

Grazie I.

9.23.2006

Evoco Nikazzio

Già così faccio prima. Dovete sapere che Nikazzio è colui al quale potete e dovete chiedere ogni cosa vi tamburella nel cervello in ambito (in questo caso) fantasy ed affini... Pertanto se mai doveste avere dubbi o domande in tale materia come quelle che mi accingo a porre, potete pure scrivermi e io vi fornirò esaurienti risposte tramite la mia carta "Evoca Nikazzio"... Non chiedetemi altro....

La domanda che pongo io in questo caso riguarda il caso letterario fantasy di "Eragon" e poi di "Eldest" che dovrebbe essere poi chiuso da un ultimo capitolo e comporre così una trilogia (ma guarda un po'. L'autore è un certo Christopher Paolini che se non ho capito male è un giovincello sbarbatello.

Il punto è: dato che c'è in arrivo il film "Eragon", e qui il sito del film con relativo trailer, che cazzo è sta roba? E' degno di essere visto/letto? Siamo alle solite scopiazzature Tolkeniane? Chi è sto Paolini?

Sia fatta luce...


9.20.2006

Tornare a sorridere un po' - "Pitagora Soruchi"

Se siete convinti che il massimo di idiozia orientale sia il caro e vecchio Mai dire Banzai, dovete vedere qui. Io non lo so se a voi fa la stessa impressione, ma io a vedere sta roba, divento matto.

Per non parlare della canzoncina...


9.19.2006

Qualcosa di concreto

Siamo di fronte a un dramma molto vasto che ha toccato profondamente me e molti miei amici. A loro e a tutti gli altri posso solo chiedere un gesto concreto perchè coloro che vivono oggi un tormento e un vero inferno come solo la stronzissima leucemia sa darti, possano forse un giorno avere una cura, davvero efficace.

A questo indirizzo www.agbaltonlus.it potete avere informazioni utili, ma soprattutto potete donare una qualunque cifra a questa associazione che si occupa di tutte quelle famiglie, che come quella di Flavio, hanno vissuto a contatto con questo terribile male. E' un gesto che dobbiamo fare.

In più si può anche destinare il 5 per mille, ricordatevelo in futuro.

9.18.2006

...

Aveva solo 13 anni. Come si fa a spiegarlo, come si può trovare qualcosa di sensato da dire ai coetanei, a chi con lui ora non può più giocare. Io sono più frastornato di loro forse. Questa parola tremenda "Leucemia", si prende quello che vuole senza chiedere niente. Noi possiamo solo stare a guardare, senza capire, senza sapere, con rabbia dolore e odio verso qualcosa o chissà cos'altro avrebbe dovuto impedire tutto questo.

Il punto è sempre lo stesso, queste cose sono inaccettabili. Di fronte a tutti questi interrogativi non so, non voglio e non posso dare nessuna minima risposta. Posso solo dirvi cosa ho capito e credo di dover fare però da adesso in poi, da quando il dolore lascerà un po' più spazio alla vita che implacabile continua. Lo faccio con queste righe che seguono e che ho scritto poco dopo aver avuto la notizia.

L’ho già sentito troppe volte: di fronte a queste cose c’è poco da dire. E l’ho detto io stesso. Ma poi ci ho pensato bene e non lo credo per niente. Penso invece che ci sia molto, moltissimo da dire, da capire, da imparare.
Flavio ha lasciato un segno che non potrà mai esser cancellato. Ha toccato ed è entrato con forza nella vita di tutti noi, ci ha insegnato la dignità del dolore, la voglia di vivere e la tranquillità del combattere. Non posso nemmeno immaginare il dolore della famiglia, non so proprio a cosa paragonarlo. Ma sento il dolore che è in me.

Lo conoscevo sicuramente molto meno di tanti altri, ma il destino ha messo Flavio nella mia vita, in un modo tutto sommato inaspettato. Essere stato un suo animatore nel campeggio estivo, è stato forse un dono che inizio a comprendere solo ora.

In quelle che dovevano essere le riflessioni da me guidate, nei giorni di campeggio, usciva sempre con forza la personalità e la limpidezza di Flavio. La lucidità schiacciante di chi aveva già capito cose della vita, che un bambino dovrebbe scoprire molto più tardi, cose che per questo, sapeva prendere e usare con criterio e ragione, in un modo a me ancora oggi, molto lontano dall’essere compreso.

Eravamo un piccolo club esclusivo, come mi ha detto una volta, io, Flavio e Luca: tre sindaci dei giovani tutti sotto lo stesso tetto. Tutti uguali in effetti, con i più il ruolo da educatore per me. Io però mi sentivo molto poco adatto, ed alla fine quello che ha imparato qualcosa, sono stato io, molto di più di quello che avrei dovuto o voluto insegnare.

Con Flavio la lezione è stata costante. Una settimana in cui mi ha insegnato due o tre cose che dovrò tenere a mente per sempre. Mai rassegnazione, mai rinuncia, mai seduto, in una vita che lo ha chiamato a prove dure e terribili. “Dovremmo essere tutti come Willy il Coyote” ci eravamo detti scherzando: più forte è il colpo che si prende, più in fretta bisogna rialzarsi e ricominciare. Flavio lo ha messo in pratica.

Ed è così che lo voglio, lo devo e lo dobbiamo ricordare, perché questo piccolo bambino, ha fatto molto per tutti coloro che lo hanno conosciuto. Il ricordo è semplicemente il modo migliore per celebrare la sua vita, ma pensare, ispirarsi, tenere vivo un modello come è stato Flavio, penso sia la mossa migliore per rendere la morte un po’ meno terribile. Rimane il dolore, rimane la rabbia, rimangono le domande, non potrà mai essere altrimenti, ma ci rimane il suo coraggio, la sua serenità, la sua testimonianza. Per questo da dire c’è tanto, ad iniziare da un grazie.

Ciao Flavio

9.06.2006

Italia - Francia

Poche osservazione random:

1 - Donadoni è un pirla

2 - Molto duro qualificarsi

3 - Questa partita non era certo paragonabile a quella del 9 luglio

4 - Abbiamo fatto una figura comunque di merda

5 - Ai francesi però voglio dire che è stata concessa una partita con 4 gol, mentre a noi 4 mondiali :-)

Superman Returns, e io pure

Mi aspettavo molto da questo nuovo capitolo della storia dell'Uomo d'Acciaio, anche e soprattutto perchè a firmarne la regia, è il geniaccio di Hollywood, Brian Singer, (al secolo "I soliti sospetti")...
E il risultato si è visto, anche perchè il tocco felpato quando si tratta di dare contorni umani e reali alle vicende più incredibili, c'è e si vede. Unico difetto in un film di circa 160 minuti complessivi, forse gli ultimi 20 minuti, troppo densi di una componente melodrammatica che può e deve esserci, ma che credo sia stata un po' troppo rivangata in questo finale.
Sugli effetti speciali poco da dire, alcune sequenze sono eccezionali e girate con la consueta maestria, perlatro già evidenziata nei primi ( e decisamente superiori) due X-Men.

Anche la scelta degli attori penso sia stata azzeccata, con un Kevin Spacey adattissimo al ruolo di Lex Luthor, ed un Brandon Routh, che non delude le aspettative e soprattutto il ricordo del compianto Superman-Reeve.

L'occasione inoltre è stata particolarmente importante poichè oltre a Superman, anche io sono ritornato, dopo più di un anno a fare Cinema, o meglio a proiettarlo, dato che nella nuova e molto bella sala cinematografica di Villafranca, ho ripreso (per un breve periodo) l'attività di proiezionista. Un lavoro non certo duro, ma più che altro un po' scomodo negli orari, anche se per dirla tutta, l'emozione, la soddisfazione, e le sensazioni che da il dare vita ad un film, maneggiarne pellicola e pizze, beh...tanta roba...

8.29.2006

Pixar , Birds & Cars

Non credo di essere il primo, al massimo posso averlo notato subito, fatto è che appena ho visto Cars, mi è sembrata subito lampante la presenza di una autocitazione di casa Pixar.
Non che non lo facciano abitualmente, ma di solito appunto, è abbastanza palese, come del resto alla fine del film, nei titoli di coda, c'è l'omaggio ai precedenti film di John Lasseter in casa Pixar.

Insomma venendo alla cosa in questione, nelle sequenze iniziali in cui Saetta e Mack, viaggiano per l'america in direzione California, in un brevissimo passaggio di inquadrature, tra le quali va segnalata una incredibile visione prospettica in movimento tra le coltivazioni (un po' come vediamo con i nostri occhi quando si è in treno, fate mente locale però che qui lo vediamo rifatto al computer!!!), insomma dicevo in queste scene di passaggio si intravedono una serie di fotogrammi con un chiarissimo effetto sonoro, in cui compaiono i favolosi uccellini di un cortometraggio Pixar di qualche anno fa vincitore tra l'altro di un Oscar.

Dal titolo "For the Birds", il cortometraggio, inserito in origine prima di Monster & Co. rappresenta l'ennesima conferma di quanto sia da sempre superiore la tecnologia di casa Pixar. Come del resto conferma con entusiamo anch il corto che precede Cars, ovvero "One man Band". Se volete vedere un pezzo di "For the Birds", potete cliccare qui. Qua sotto invece, il fotogramma carpito nei modi che ben conoscete, scovato a conferma della mia tesi, all'interno della sequenza, all'inizio del post infine, una immagine più definita del cortometraggio in questione.


Aspetto ovviamente il dvd per averne una visione più chiara...


On the air/2

Un modo ci deve essere per mettervi qui il file della trasmissione di Radio 24 che parla della mia attuale attività. Il problema è che per ora non l'ho ancora trovato almeno nella forma in cui lo vorrei io. Allora facciamo così, se vi interessa davvero, qui potete cliccare e acoltare il montaggio audio della trasmissione, e se tutto va bene lo potete anche salvare.
buon ascolto...

8.26.2006

On the air


Nella remota possibilità che qualcuno di voi si stia chiedendo o comunque si sia chiesto che cosa diavolo faccio della mia vita, oggi pomeriggio alle ore 15 su radio 24, la radio del Sole 24 Ore, andrà in onda una intervista fatta non al sottoscritto ma al mio diretto socio, all'interno della trasmissione 2024, in merito a quella che per ora sta diventando la mia principale attività. Lunigiana in rete - Wifi Comunic@tion, questa elaborata denominazione per dire che portiamo la banda larga di internet con la tecnologia wireless, dove nessuna compagnia telefonica lo fa sul doppino telefonico, per mancanza di convenienza o di interesse.

In effetti non viene fatto il mio nome ne tantomeno si fa cenno alla presenza di altre persone coinvolte, ma almeno voi, credetemi...

Da qualche giorno poi ho anche aggiunto nei link qui a fianco, il sito dove potete capirci qualcosina di più sul wifi e sulle robe senza filo per internet. Se fossi un po' più esperto tecnicamente come l'altro mio socio (il terzo), metterei subito dopo la trasmissione il file audio con l'intervista...diciamo che ci proverò e che comunque tra qualche giorno sul sito di radio 24 dovrebbe essere riascoltabile.

Ad ogni modo andare su un emittente di tale portata, è tanta roba, come direbbero molti miei amici....

8.24.2006

Io questi proprio non li sopporto...

Scusate ma non ci riesco proprio...

Il Ciellino è quel corpo che immerso in un liquido lo rende imbevibile per tutti i presenti...

8.20.2006

Cars con la C come Capolavoro!


Ieri quasi inaspettatamente, a Spezia ho visto Cars - Motori Ruggenti, nuovo film Pixar, nuovo Capolavoro. In anticipo di qualche giorno sull'uscita ufficiale italiana (negli states è già "vecchio" di un mese con circa 240 milioni di dollari di incasso) ho provato ad andare in una di quelle proiezioni che per il solo fatto di essere anteprime vengono riempite con migliaia di persone che a malapena sanno cosa vanno a vedere e che tendono a mantenere un rumore costante per tutta la proiezione.
Fortunatamente non è andata così e anzi mi sono proprio goduto fino in fondo tutto quanto.

Prima i trailer sacrosanti, con il lancio già al prossimo film Pixar (Ratatouille ndr), poi l'immancabile corto Pixar che precede il film, "One man Band", di nuovo sopra ogni tipo di standard precedente, e alla fine Cars.

Ogni volta che vedo un film Pixar lo vivo un po' come un evento, ma penso sempre ogni volta che in fondo ormai il top è stato raggiunto e che adesso si tratta solo di qualche variante a livello di sceneggiatura. Bene, non solo la sceneggiatura tiene come non mai e rimane sempre un gradino più in alto di tutti gli altri cloni di computer grafica che girano adesso, ma quello che tecnicamente Lasseter e compagni riescono a fare è semplicemente miracoloso.
Per un film che dura 116 minuti il risultato è epocale: come al solito c'è un tempo per ridere, per riflettere per sorridere e per commuoversi, tutto mischiato con personaggi esilaranti, citazioni palesi o più ricercate, auto-citazioni ecc ecc....

Due consigli e un ordine: andatelo a vedere, rimanete fino alla fine dei titoli di coda (tutti!!!) e non provate a paragonarlo con altro che non sia un film Pixar (Shrek è bello si ma qui siamo su un altro livello!!!)

8.19.2006

A volte ritornano (e ricopiano)

Ciao a tutti (o a pochi, pazienza). Sono tornato dal mio viaggio germanico che è andatao alla grande, tra fiumi di birra, km macinati a piedi e soprattutto in macchina, bagni nel terribile mar Baltico ecc ecc.....
Conto tra breve di mettere un po' di foto dei posti più belli e delle cose migliori...ai posteri l'ardua sentenza.

Nel frattempo tornato quasi alla normalità, mi riporto in pari con una notizia passata molto in secondo piano che però deve essere divulgata.
Se anche tu come me pensi che Tiziano Ferro venga bene solo come ferma porta e che le sue canzoni siano plagi continui e comunque prive di qualsiasi creatività, allora clicca qui e scopri quanto sia incredibilmente una faccia da culo!

Il Ferro in questione non ha creduto necessario diffondere la fonti del suo ultimo successo, ovvero un pezzo della molto onorevole figlia di Ozzy Osbourne, Kelly. Al link sopra riportato potete ascoltare un mix di incredibile efficacia dove le due canzoni sono state sovrapposte.
Attenzione: non si tratta di leggera somiglianza, questa è clonazione.... ascoltate e giudicate....

In realtà poi andrebbe aggiunto che anche la molto onorevole Kelly Osbourne riprese un pezzo dei Visage dal titolo Fade to Grey, in questo caso però ammettendolo pubblicamente, cosa che il Tiziano non si sogna lontanamente di fare. Il paragone pertanto potete farlo anche con questo pezzo originale andando a vedervi qui il video.

8.05.2006

Ciclo continuo

Oggi è non è un gran giorno. Se ne va un caro amico, se va una persona speciale. Franco aveva solo 64 anni e non è solo perchè era giovane che questa perdita fa male. Era una gran brava persona, niente luoghi comuni, era così e basta.
Un morbo o qualcosa di simile se l'è preso in pochi mesi, colpendo la dove sembrava che un fisico atletico come il suo non dovesse avere problemi.
Questa è la vita, bastarda e tremenda come sa essere solo lei, difficile da capire per chi non ha fede, forse ancora di più per chi ce l'ha. Io anche a nome di tutti quei ragazzi che gli hanno sempre voluto bene nei campeggi estivi che ha sempre sostenuto, gli rendo omaggio e lo saluto. "Ciao Gnocco!"

La vita va avanti si dice. Maledettamente vero per fortuna, così se oggi se ne va una persona buona, ne arriva un'altra che buona diventerà... Perchè oggi c'è il battesimo di Nicola, 50 giorni appena, tanta voglia di fare baccano e farsi sentire. Per Lara e Federico, i suoi genitori, oggi è davvero un gran giorno, ed io penso che forse il miracolo della vita sia il mistero più duro da capire...

Ciclo continuo, si viene si va...

8.03.2006

Ci scusiamo per l'interruzione


Mi rendo conto che la latitanza nel fare i post su un blog, vale a dire suicidarlo...
Purtroppo sono partito appena dopo la sbornia mondiale per un super campeggio con i ragazzi di Aulla. Una mega esperienza che davvero mi ha dato molto di più di quello che mi aspettavo e che mi è dispiaciuto concludere...
A breve testimonianza c'è la foto qui sopra, fatta in cima al monte Penna, dopo una trentina di minuti di ascesa per arrivare a 1735 metri.... tanta roba...

Per questo, nel caso fossi così fortunato da avere affezionati lettori, o semplici passanti, avviso che tra un paio di giorni riparto per una trasferta a "ramengo" in terra germanica, sia per celebrare il trionfo estivo che per gustare dell'ottima birra. Diciamo che il normale flusso dovrebbe ristabilirsi dopo il 15 Agosto (per inciso il mio compleanno!!!)

Appena sotto invece, ancora i sacrosanti (post) bagordi dopo mondiale....

Saluten...

7.10.2006

CONTINUO A GODERE!!!!!!!!!!!!!!!!!

GODO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Battere la Francia, Zidane espulso, c'è qualcosa di meglio?

PS: Se la Telecom non mi avesse lasciato a piedi da tre giorni avrei goduto già ieri notte...


7.05.2006

Questo è per Bruno!!!


Ce l'hanno fatta. Nel modo migliore e più bello.

I Krukki, se la sono cercata e soprattutto, così imparano a sparare agli Orsi Italiani

7.04.2006

Ora la vedo anche peggio...

Dopo le richieste del Pm direi che non c'è più niente da ridere e per stasera la vedo ancora peggio, sia perchè sono notizie che non possono chedistrarre, sia perchè orami dal pallone non mi aspetto davvero più nulla.

Poi magari potrebbe esserci un riscatto d'orgoglio, chissà... Di certo dopo stasera, ed eventualmente la prossima partita di finale, chiudo con la faccenda calcio per un bel po'. Non ha più senso, non è giusto e non ne vale la pena. Se diventiamo campioni del mondo ben venga, ma poi punto e a capo, e al pallone ci giocherò soltanto al sabato pomeriggio, con tanta amarezza e senso di ingiustizia...

Italia - Germania 4 a 3 è davvero archeologia calcistica

7.03.2006

La vedo male... almeno ridiamoci su

Domani sera si gioca la semifinale e lo sapete benissimo tutti. Non sarei in linea di massima sfiduciato ma il clima di guerra che stanno scatenando quei simpatici krukki, non è che sia la condizione ideale...

Ma a noi in fondo che ci frega, tanto abbiamo una Squadra Fortissimi!!!

SIAMO UNA SQUADRA FORTISSIMI
Stoppi la palla al volo, come ti ha imparato tanto tempo fa
quando giocavi invece di andare a scuola
quanti sgridi ti prendevi da papà
perché sognavi un giorno che avresti stato
nell'Italia convocato adesso
tutti sono con te
ma ci devi dimostrare che...

Siamo una squadra fortissimi
fatta di gente fantastici
e nun potimm' perde
e fa figur' e mmerd'
perché noi siamo bravissimi
e super quotatissimi
e se finiamo nel balatro
la colpa è solo dell’albitro

"Pronto Luciano bello perché non ti stai impegnando piu'?
questi ci stanno rovinando i mondiali questi qua
devi fa qualcosa"

Cornuti siamo vittimi dell'albitrarità
a noi contraria
ecco che noi cerchiamo
di difenderci da queste inequità
così palese
grande Luciano moggi
dacci tanti orologi agli albitri internazionali
si no co' cazz' che vinciamo i mondiali

Siamo una squadra furbissimi
fatta di gente drittissimi
e nun vulimm' perde e fa figur'e mmerd'
perché noi siamo bravissimi
e superquotatissimi
e se qualcuno ci ostacola
ce lo diciamo alla Cupola

6.27.2006

Venom!!!


Guardate e godetene tutti...

Lunedì referendario...

"il 61,3% degli italiani si e’ cagato addosso perche’ temeva che facesse il cucchiaio..."

6.23.2006

Go Down! / Lampadari / Supereroi

A random...

Bene ci tocca l'Australia, non ci possiamo lamentare. I nostri avversari laggiù in fondo, quasi agli antipodi, non dovrbbero fare paura, ma è ovvio che con una partita secca, non si può mai dire.

Il gol che potete vedere mirabilmente ridisegnato qui affianco se ci cliccate sopra (ripreso da Macchianera.net), mi è costato caro. Alla rete del Superpippo nazionale è corrisposta una mia superpippa incredibile: alzandomi di scatto ho frantumato un lampadario di vetro dello spessore di 1,5 cm, con coseguente terribile mal di testa e annessa enorme gigantesca figura di merda...

In queste condizioni poi, è difficile tenere aggiornato un Blog, e soprattutto avere qualcosa di intelligente da dire, per tanto ho inserito una cosina qui a destra che avrete notato. E' il countdown all'uscita italiana di Superman Returns, che dai trailers visti sembra davvero interessante. Ecco con questo robino almeno il blog sembra vivo di suo e non lascia la triste fissita di un post solitario...

6.18.2006

Mica tanto Buona la seconda... (più Pirlo e meno pirla)


Non si può certo fare festa perchè la qualificazione non c'è ancora e sarà dura averla, anche se l'Italia può addirittura perdere la prossima e passare comunque. Di certo ci sono due considerazione che ho fatto sempre ad amici e in parte anche qui sul blog che mi fanno dire "ve l'avevo detto".

La prima e che De Rossi è un picchiatore senza scrupoli, l'ho detto e ripetuto per tutto il campionato: un lottatore, un grande cuore, ma senza sportività e correttezza. Gattuso a confronto è un Lord e le prove se avete la pazienza quest'estate di riguardarvi le partite della Roma che Sky manda in onda per i tossidipendenti del calcio, le potete avere.

La seconda l'avevo già espressa in un post poco tempo fa. L'autogol di Zaccardo è semplicemente ridicolo, senza attenuanti, emblema di un calciatore mediocre e appena sufficiente.
Roba da chiodi...

6.12.2006

Buona la prima...

Evvai, almeno per una volta abbiamo iniziato bene e con gusto... Lo so che è dura andare fino in fondo, ma intanto va bene così...

Colgo l'occasione del post poi per far notare una certa incongruenza di alcune dichiarazioni. Ok ce ne sono di peggio e i politici fanno questo ed altro, il problema è che da una categoria come quella dei Vescovi, Cardinali ecc, un fedele, ma anche uno che alla fede cerca di arrivarci, si aspetta, anzi pretende, di avere delle direttive, buone o cattive che siano.
Qui se no siamo al più classico "predicare bene e razzolare male"
Fecondazione, i cattolici con Ruini "Astenersi sul referendum"
Fecondazione, Ruini insiste "Compatti per l'astensione"
Referendum, monito dei vescovi: "Votare è un dovere civico"
"Andare a votare è espressione di fedeltà alla Repubblica"

6.11.2006

Ladyhawke


Era tanto che volevo andarci. Una novantina di km da Aulla, ma sempre qualcos'altro da fare.
Ma quel film mi ha sempre affascinato e la curiosità andava appagata. Tra una partita del Mondiale e l'altra...

6.06.2006

Ci scusiamo per l'interruzione...

Qualche giorno di assenza per diverse motivzioni legate a festeggiamenti patronali e attività collaterali. La situazione dovrebbe tornare normale in un paio di giorni. Giusto per strapparvi un sorriso, ecco uno dei famosi rapporti raccolti nel blog più cliccato degli ultimi mesi...

“Alla richiesta della prof. di italiano “dimmi una frase con un congiuntivo” l’alunno M.M. risponde “che tu sia maledetta””

Epico

5.30.2006

Rivincita o riperdita ?

Cosi su due piedi mi sembra che il Centro-Sinistra ha vinto dove era già in carica (anzi stravinto in alcuni casi) e ribaltato un paio di provincie e altri comuni. Il delirante modus operandi del Berluska post-elezioni, l'ha pagato caro.
Peccato per la Sicilia, perchè per una volta un voto a Rita Borsellino, con quello che significa il suo cognome, e con il valore che avrebbe avuto una sua vittoria in chiave antimafia, avrebbe dato un segnale molto significativo.

Non posso far ameno perciò di pensare che la riconferma di Totò Cuffaro, indagato per favoreggiamento alla Mafia, sia un brutto, bruttissimo segnale...

La volpe e l'uva. Vi ricordate la storiella: Il Berluska dice che l'unico test che valeva politicamente era la Sicilia (dove per inciso hanno vinto ma perso molti punti). P-a-t-e-t-i-c-o.
Poi la storiella dell'astensionismo che colpisce l'elettorato di centrodestra: ma se la gente non va a votarli ci sarà un motivo? E comunque sarà più importante il parere di chi va a votare e sceglie per il futuro della propria città o quello di chi va al mare a bagnarsi il culo e non trova in due giorni tempo per svolgere il suo compito civile?

5.24.2006

Analisi del voto

Riprendo da Macchianera, per dovere di cronaca.


Clicca sull'immagine per ingrandirla

5.23.2006

2006: Fuga dal Codice Da Vinci (con Speranza)

Scomodare Jena Plissken, direte voi, per il Codice Da Vinci, non vale la pena. E' vero, ma dato che tutti ne parlano, lo farò anch'io in puro conformismo. Ma la faccio breve e ne parlo male, perchè il film non cambierà la vita a nessuno, non stravolgerà mai la Santa Romana Chiesa e non rimarrà nella storia del cinema se non per alcuni record d'incassi, peraltro da prendere con le dovute misure.In breve, per un romanzo che era avvincente e affascinante nelle sue teorie, strategie e illazioni, ma che rimanevano pur sempre sotto l'etichetta di romanzo, e quindi invenzioni, il film che ne è corrisposto, a me è sembrato macchinoso e lento con pochi pregievoli attimi illuminanti che non possono equilibrare una pellicola che, secondo me, uno come Ron Howard poteva evitare di dirigere.
Personalmente poi ho trovato il doppiaggio terrificante, ma qui si tocca una piaga tutta italiana che non è facile da spiegare. Sicuramente le "piccole" aspettative che accompagnavano il film, ne turbano il giudizio, ma ciò non toglie che per quanto anche il libro non sia un volume da ricordare tra i primi 10 della storia della letteratura, il film che ne è uscito sa tanto di occasione persa...
Certo, poi, che per gli incassi a perdere è solo il concetto di cinema, perchè la potente macchina hollywoodiana se la ride sommersa di soldi...

Se volete tornare al cinema a vedere un film dove davvero tutti gli elementi ci sono, dove c'è una storia semplice, coinvolgente, sarcastica, amara, dolce e terribile, allora andate a vedere Volver, di Pedro Almodovar. Una storia di donne, una storia che sa di vita di amore e di altre piccole crudeli verità. Un tocco leggero e potente del regista più amato e apprezzato di tutta la Spagna.
Un film che davvero fa sorridere e conforta, perchè ci sonsente di sperare ancora una volta che una buona storia una buona idea, e tanto tanto talento, sono più forti di qualunque megaproduzione.
Una piccola notazione tutta al maschile: in Volver di uomini se ne vedono pochini, ma il film è un regalo per gli uomini, che possono scoprire le donne così come le vede e le ama Almodovar, e soprattutto, Penelope Cruz è bellezza allo stato puro.

5.19.2006

Poi ci sarebbe anche Cannes

Si, da due giorni, iniziato col flop del "Da Vinci Code"(da oggi a invadere con sole 901 copie le sale italiane), avanti fino al 28 Maggio. Qui il Sito Ufficiale del Festival

5.18.2006

Elaborare il lutto..


Ci sono voluti in sostanza 5 anni per superare il disagio di organizzare un qualcosina che potesse tirar fuori un po' di super patriottismo, ma soprattutto, un po' di soldi. Sto parlando del cinema post-undici settembre, o meglio dei film che ne parlano apertamente.
Se fino ad ora era quasi tabù dire qualcosa in merito, e solo pochi accenni sono stati fatti senza troppa gloria ( pregievole eccezione La 25° ora di Spike Lee), adesso si aprono ufficialmente le danze. Ecco in arrivo quindi United 93 e World Trade Center. Il primo, (qui il trailer) docu-dramma sugli eroi del volo united 93 che consapevoli delle intenzioni dei dirottatori, scelsero di sacrificarsi precipitando in Pennsylvania, è diretto da Paul Greengrass (The Bourne Supremacy e Bloody Sunday). Attori sconosciuti per un film che forse tutto sommato dovrebbe essere girato molto bene. Il secondo, invece è figlio di Oliver Stone, ma se pensate ad un bel pamplhet super annidato con cospirazioni, indagini, rivelazioni ecc. alla JFK, scordatevele. Siamo di fronte ad un immenso film celebrativo, e strappalacrime. Qui il trailer per averne un'idea.

Se questo doveva essere il parto di anni di elaborazione del lutto e di considerazioni profonde sul problema, non penso ne rimarrò entusiasta. Ad ogni modo, andrò a vederli anche perchè fa molto film-dossier (di alta qualità indubbiamente) come si vedevano una volta su Canale 5.


PS: Ieri l'altro hanno diramato le immagini dello schianto sul Pentagono. Qui se vi va. Io però penso una cosa. Come mai si vede benissimo la parte appena successiva allo schianto ma non si vede il momento esatto dello schianto? Non la penso come quel Meyssan Thierry, giornalista francese, che si è inventato delle storie alla grandissima, però è una cosa che non è molto chiara, anche perchè la telecamera in questione non subisce nessuna oscillazione o danno o che altro mentre riprende le immagini, quindi, è logico supporre, dovrebbe funzionare altrettanto bene poco prima. Qualcosa non quadra...

5.15.2006

Fanculo tutti

Oggi ero a Verona a vedere Chievo-Fiorentina. Sono di fede Viola e fino a 7 giorni fa sognavo un finale alla grande, come è stato, e la Champions league per il prossimo anno. Poi aprono il vaso di Pandora tenuto da Luciano Moggi, ed ecco che mi tocca rivedere tutto, rivalutare le cose, buttare nel cesso 74 punti, 22 gare vinte, un capocannoniere con 31 gol, dico 31!!! Tutto per sospetti legati non a questa stagione oggettivamente condotta alla grandissima, ma per l'anno scorso quando parecchi arbitri ci fecero il culo a striscie.
Pessimismo e fastidio.

PS: Diramate oggi le convocazioni per i mondiali. Proviamo a parlare di calcio e basta. Leggo nella lista che sono stati convocati in difesa 3 giocatori del Palermo, che diventano 4 se consideriamo Barone, centrocampista. Adesso mi chiedo, possibile che una squadra che ha beccato 52 gol nel campionato (il Treviso ultima in classifica ne ha beccati 56) abbia tutta la sua difesa ai mondiali, mentre una, la Fiorentina, con il campionato che ha fatto, con le 41 reti subite (4°difesa del campionato), con un Pasqual, protagonista di una stagione eccellente e capace di essere l'uomo assist di un certo Toni e dei suoi 31 gol, non venga neppure considerato come riserva?

A casa mia oltre a non prendere i gol, bisogna saperli fare, e a Toni forse fa più comodo uno con cui ha giocato tutta la stagione... Si lo so, sono di parte...

5.10.2006

Buona fortuna Presidente

Ecco il nuovo Presidente Giorgio Napolitano (democraticamente al centro del post), eletto alla quarta votazione, ovviamente con molte difficoltà. A me sembra davvero una brava persona, in grado di garantire quell'equilibrio necessario, e quella lucidità che il caro Azeglio, ci ha dato per 7 anni.

Nel mare delle sotto-polemiche del centro-destra, secondo me, non hanno considerato un fattore: se il diessino Napolitano adesso è al Colle, è un senatore (a vita) in meno per la maggioranza al Senato, e con quei numerini che hanno, non dormiranno tranquilli.

Comunque sia, in bocca al lupo, Presidente.

5.07.2006

Lei non sa chi sono io!

La notizia la sapete tutti. Come primissima urgenza del neo-eletto Lucio Barani, si doveva sistemare il disagio di dove mandare a cagare Luxuria. Due piccioni con una fava, e che fava. Bene, la morale di tutto questo è che oltre a questa prima interrogazione parlamentare, che se volete stamparvi e tenere, a futura memoria, la trovate qui, in quel di Roma non hanno ancora ben compreso cosa si sono messi in casa. Ne vedremo delle belle, siamo solo all'inizio. Per questo, ma soprattutto molto altro, spero che questa legislatura duri proprio 5 anni interi...

PS: Piccolo chiarimento per chi non proviene dalle terre del sottoscritto. Lucio Barani è stato sindaco socialista di Aulla per 14 anni ed è stato eletto nelle file della CDL per il Nuovo PSI. Attualmente è anche sindaco di Villafranca in Lunigiana. Lucio Rules !

5.03.2006

Superman Returns

Non so voi, ma io questo film lo aspetto con ansia. Sarà che da piccolino l'ho visto al cinema, sarà che in televisione non me lo perdevo mai. Insomma l'uomo d'acciaio e la sua montatura nera per me è un mondo di affetti e ricordi. Ora esce un trailer più ciccioso, dove si intravedono elementi per essere fiduciosi. A me già basta la firma Brian Singer per essere tranquillo, ma molte voci sul film lo vogliono un po' troppo piegato per assecondare la serie "Smallville", e questo non è proprio un pregio. Staremo a vedere. Anche in ricordo del grande Christopher Reeve, Superman dovrà esserne all'altezza.

La Trama? "Dopo una misteriosa assenza di diversi anni, Superman l'uomo d'acciaio, torna sulla terra. Mentre uno dei suoi più vecchi nemici cerca di toglierli i poteri una volta per tutte"

Uscita prevista: 1 Settembre 2006. Pazienza, giovane Skywalker

5.01.2006

1° Maggio, su coraggio


Ciao, dato che non sono ancora un lavoratore, e non ne vado fiero, faccio a chi lo è gli auguri di un lavoro sempre più giusto, equo, realizzante e comunque sempre piacevole. Io nell'attesa di trovare tutto ciò, ieri ho fatto un salto di 350 km a Fabriano per vedere la mostra "Gentile da Fabriano e l'altro Rinascimento". Qui il sito ufficiale della mostra.
Ve la consiglio davvero di cuore anche perchè oltre alla mostra eccellente, si ha la possibilità di vedere Fabriano ed il suo centro storico, nonchè un altro paio di famosissimi musei come il Museo della Carta e della Filigrana (con operari che ancora producono davanti a tuoi occhi la carta come si faceva 700 anni fa), o il Museo della Farmacia, tra la più antiche d'Italia.

4.29.2006

Francesco Giulio Franco Andreotti, in arte "Marini"

Ora una cosa è chiara: gli italiani saranno pure divisi in coglioni e non coglioni, ma gli eletti in parlamento sono tutti delle gran teste di cazzo, qualunque sia il loro nome.

PS: Vorrei ricordare a molti che in queste ore sostengono l'alta figura istituzionale e morale del giovane Andreotti che il suddetto è stato coinvolto in un processo per mafia e che seppur assolto in forma finale, alcuni capi di imputazione sono caduti in prescrizione dopo essere stati riconosciuti all'imputato. Il che vuol dire cari miei, che quelle cose "mafiose" le ha fatte eccome, ma ormai, avendo lui un milione di secoli, sono non perseguibili. Comunque oltre ai molti siti in cui potete trovare le sentenze integrali, come questo, potete anche guardarvi questo filmato (vi bastano i primi 6 minuti credetemi), dove senza troppa difficoltà potrete ascoltare la dura verità, che ovviamente interpreterete a seconda di come la pensate politicamente, perchè ormai in questo paese non solo non esiste più l'obbiettività, ma non esiste più nemmeno il bene in valore assoluto, ma solo in relazione al bene (o al male) fatto da qualcun'altro.

4.27.2006

Potrei sbagliarmi, ma non credo

E' appena passato l'anniversario tristissimo dell'esplosione del reatore numero 4 della centrale atomica di Chernobyl. La grossa parte della notizia dei nostri superbi telegiornali è stata l'assoluta mancanza di cifre sul numero esatto di morti. (si parla di una cifra spaventosa sul mezzo milione) Questo mi fa ha fatto pensare: mi sono detto "Cavolo nell'86 era ancora pieno regime quindi chissà che insabbiamenti ecc, ecc, però è anche vero che data la natura dell'incidente, le radiazioni hanno ucciso o portato lentamente alla morte, molte persone in posti e in tempi diversi". Insomma non mi sembra un calcolo facile e semplice, ma vuoi mettere il gusto di poter affondare il coltello nel caro e vecchio regime comunista e nelle sue censure antiliberali?
Se poi qualcuno di voi mi sa dire quante persone sono morte esattamente tra tutti gli attentati dell'11 settembre 2001, oppure delle vittime dello Tsunami del 2004, o magari anche solo il numero degli italiani dispersi, o ancora quanti morti civili ci sono stati in Iraq dallo scoppio della guerra, mi faccia un fischio, perchè anche su internet, non si riesce a trovare lo stesso dato due volte.

4.25.2006

25 Aprile \ 3

Ecco come si presentava stamattina Bettino. Anche per lui festa di liberazione e tanto di cappello

Clicca sull'immagine per vederlo un po' meglio

25 Aprile \ 2


E' pur sempre una liberazione

25 Aprile

“Con santa pazienza Ho dovuto aspettare
Con quanta buona fede Sono stato ad ascoltare
Cara, cara democrazia Sono stato al tuo gioco
Anche quando il gioco Si era fatto pesante
Cosi mi sento tradito O sono stato ingannato
Mi sento come partito E non ancora approdato
Sento un vuoto Sento un vuoto al mio fianco
E nessuna certezza Messa nero su bianco

Con benedetta arroganza Sono stato avvilito
Con quanta leggerezza Sono stato alleggerito
Cara Cara democrazia
Cara gemma imperfetta
Equazione sbagliata Non scritta e mai corretta
Devotissimi della chiesa Fedelissimi del pallone
Nullapensanti Della televisione
Siamo i ragazzi del coro Le casalinghe sempre d'accordo
E la classe operaia Nemmeno me la ricordo

Democrazie pubblicitarie Democrazie allo stadio
Democrazie quotate in borsa Fantademocrazie
Libertà autoritarie Libertà ugualitarie
Democrazie del lavoro Democrazie del ricordo e della dignità

Ahi che pessime orchestre Che brutta musica che sento
Qui si secca il fiore e il frutto Del nostro tempo
Sono giorni duri Sono giorni bugiardi
Cara democrazia Ritorna a casa che non é tardi

Non sai con quanta pazienza Ho dovuto aspettare
Non sai con quanta buona fede Sono stato ad ascoltare
Sono giorni duri Sono giorni bugiardi

Cara democrazia

Ritorna a casa
Che non è tardi.”

Ivano Fossati

4.24.2006

Un nome per la presidenza

Tina Anselmi Presidente

Inutile che io stia qui a spiegare perchè, per come, chi, cosa.... Andate direttamente a questo blog che ha lanciato l'idea, e se la condividete come me, riprendetene il link nel vostro blog/sito, se ne avete uno, o più semplicemente lasciate un commento.

A me basta dire che nel mare delle abominevoli discussioni sulle poltrone, sarebbe una soluzione più che onorevole, per un posto che Ciampi rischia di lasciare desolatamente vuoto.

4.22.2006

Cannes al vento 2

Giusto per rimediare ad una paio di mancanze. Innanzitutto tra i film in arrivo va segnalato X-men 3, orfano alla regia di Bryan Singer, autore dei primi due episodi, che però sta ultimando l'atteso ritorno di Superman. X-men 3, credo sarà egualmente in grado di completare una degnissima trilogia.

L'altra cosa che ho dimenticato di dire è che oggi si premiavano i David di Donatello, i nostri Oscar, che tramite una non proprio entusiasmante cerimonia condotta da Fabio Volo e Veronica Pivetti, ha sancito la vittoria nelle categorie più importanti, del film di Moretti Il Caimano, anche se poi il maggior numero di premi li ha presi il film di Michele Placido, Romanzo Criminale. Qui comunque, tutti i premiati.

Ultimissima: ho visto L'era glaciale 2 - Il disgelo. Beh si ride davvero di gusto in più occasioni, ma è chiaro che tecnicamente la scelta non è quella di stare in competizione con gli studi più avanzati, ma semmai di sfruttare i colori più adatti a rendere viva una sceneggiaura ancora una volta riuscitissima. E Scrat la fa da padrone!

4.21.2006

Cannes al vento


Bene, riprendono le trasmissioni dopo le festività Pasquali. E arriva un treno di film che vi segnalo senza troppo giudicarne l'effettiva importanza o bellezza, ma soprattutto c'è aria di Cannes e del Festival.

Andiamo con ordine: per ridere al cinema c'è già L'era Glaciale 2, Uno zoo in fuga e Scary Movie 4. I primi due, mi preme ricordare, sono in Computer animations, rispettivamente targati Fox e Disney. In imminente arrivo invece il "scientologo" neo-padre Tom Cruise, sta per sbarcare con Mission Impossible 3, mentre un "inguardabile Tom Hanks capellone", ci aspetta al varco con il Codice da Vinci e le sue guerre di religione.

Ma come dicevo è tempo di Cannes (è tempo di Santori, direbbe Bill Murray), e la selezione ufficiale del concorso è stata diramata. Due titoli italiani in gara: Il Caimano, di Nanni Moretti e L'amico di famiglia, nuova opera di Sorrentino ('Le Conseguenze dell'amore), se la vedranno fra i tanti con i film di Ken Loach, Inarritu (21 grams), Pedro Almodovar, Sofia Coppola, Aki Kaurismaki ecc.
Si preannuncia una ottima edizione, con anche il nostro Bellocchio nella selezione Un Certain Regard, con il Regista di Matrimoni, ma non credo che ci sarà ciccia per gli Italiani, e a dir la verità sento un interferenza nella forza che mi dice Sofia Coppola come Palma d'Oro, con il suo film su Maria Antonietta. Comunque qui tutte le sezioni del Festival che si svolgerà dal 17 al 28 Maggio.
Staremo a vedere, peccato quest'anno non esserci dopo il battesimo personale dell'anno scorso, ma c'est la vie. Magari appena posso metto un paio di foto dell'anno scorso, compresa quella al maggiolino Herbie...

4.17.2006

Proprio perchè è un diario

Dato che i Blog, sono qualcosa in più di semplici diari on-line, ma comunque pur sempre diari, cambio in corsa quello che sarebbe dovuto essere un resoconto breve ma efficace della mia "gita fuori porta" per Pasquetta.
Lo faccio perchè non posso fare a meno di mandare un abbraccio a Riccardo, che un giorno di festa oggi non l'ha avuto. Nella banalità di ogni gesto possibile, non posso che esprimere partecipazione ed affetto, ed essere vicino a chi in molte occasioni, mi ha insegnato, ed ancora mi insegna, molte cose di questo mondo.

4.13.2006

Le matte risate


Chiudiamo la faccenda elettorale e andiamo avanti. Ecco qua sotto il post di un amico fatto sul suo blog, sono d'accordo con lui e glielo faccio dire.
Qua sopra, invece, il grande statista che per il momento non dobbiamo più sopportare, e che adesso non ha un c...o da ridere, grazie a pugno di coglioni, ma grossi come una casa!!!

006elezioni.jpg

Questo è quello che ho pensato martedì, ma movable type me lo fa dire solo oggi. La mia piattaforma di questi tempi è peggio di uno scrutatore italiano (Gianluca, sei il mio Ciampi, guando vuoi, intervieni :-D). Comunque, le impressioni sono ancora valide.

La mia Schadenfreude è solleticata dalla constatazione che hanno perso soprattutto grazie a leggi fortemente volute da loro.
La legge elettorale serviva a indebolire chi vinceva al Senato e, un destino dotato di un certo senso dell’umorismo, li ha fatti vincere al Senato.
Hanno voluto prima il voto degli italiani all’estero e poi hanno spinto tanto italiani ad andarci sul serio all’estero. Ora loro hanno ringraziato.
Il risultato finale magari è aberrante, ma in tutta sincerità non riesco a non smettere di ridere da quella notte.

4.11.2006

Per una volta sono d'accordo con Calderoli

Notte di lunedì 10 Aprile: solo tre considerazioni, dopo questo, per me deludente risultato elettorale

1) Per una volta sono d'accordo con Calderoli "Questa legge elettorale, è una porcata". Lo disse a Matrix poco tempo fa, e stasera, abbiamo tutti visto la controprova. Al momento in cui scrivo la parità è totale, e la coalizione "vincitrice", cosa potrà mai fare in un parlamento a mezzo servizio, dove magari anche avendo una maggioranza totale di voti, non avrà comunque quella dei seggi?
Eppure era appena andata nello stesso modo in Germania, e quando si opposero a questa nuova forma di elezione, che continua a frammentare il paese, anzichè unirlo, ovviamente, erano solo comunisti. Con il precedente sistema maggioritario, è abbastanza chiaro, che il divario sarebbe stato differente.

2) Il Risultato ad ogni modo c'è eccome. E' ovvio che se i due schieramenti hanno praticamente il 50 e 50, gli italiani hanno si, calato consensi diretti a Berlusconi-Forza Italia (crollata dal 29,4% algi attuali 23%), ma non era quello che ci si aspettava. O meglio per chi voleva cambiare guida del paese per 5 anni di troppe cose andate male, doveva essere ben più evidenziabile, diciamo. Si insomma si doveva, nonostante questa legge, avere un segnale più forte. Poi è chiaro che se il governo uscente non ha più una maggioranza assoluta come prima, in sostanza ha perso fiducia, ma questo già lo si sapeva dalle varie elezioni regionali ecc, e comunque la Cdl, deve prenderne atto. Ma il segnale, si diceva, non è arrivato, e questo è comunque un segnale. In democrazia si accettano queste cose ma a me mi fa proprio incazzare. I valori davvero sono sotto le scarpe.

3) Ultimo ma non meno importante: ma in che cazzo di paese viviamo, dove lo scrutinio, la raccolta voti, ecc ecc, dura fino a notte inoltrata? Io oggi ero al seggio, presidente alla numero 1 di Aulla, votanti 729. Lo spoglio e relativo scrutinio, trasmissione dati e consegna materiale all'ufficio elettorale, si è concluso alle ore 18,00 (ma i dati li ho dati almeno alle 17,30).
Ora mi chiedo, ma come cazzo lo fanno lo scrutinio in giro per l'Italia?

3-bis) "Turisti della Democrazia"...

3-ter) Ma è possibile che il governo del paese sia determinato dagli italiani residenti all'estero, e che quindi in quanto residenti, non solo hanno un interesse diverso, ma proprio perchè residenti, potrebbero anche non mettere mai più il piede nel nostro paese? Le porcate qui sono più di una....

4.08.2006

Il Silenzio è d'oro

Il sottoscritto sarà impegnato ai seggi per i prossimi tre giorni, per cui ci sentiamo dopo la bagarre elettorale, e ne parleremo.Intanto scatta ora il silenzio elettorale, anche se potrei scommetterci, qualcuno secondo me lo rompe...

Qualunque sia il risultato, ci sarà bisogno di riderci su, e allora per accontentare tutti, vi segnalo il blog del momento, che se per caso non avete ancora visto trovate qui. Un raccolta al limite del reale, di note, rapporti ecc, sparpagliati nelle varie scuole d'Italia. Un bel modo per ridere e ricordare le vecchie "bravate".

Qua sotto riporto tre delle migliori a mio giudizio (ma ce ne sono molte altre):

"L'alunno M. dichiara di essere andato in autocombustione dopo che dal suobanco si alza una nuvola di fumo"

"L'alunno L. maledice me e "la inutile, bastarda lingua che insegno""

"Lo studente P. colpisce ripetutamente con il quaderno ad anelli C. alla testa sostenendo che deve esorcizzarlo"

4.07.2006

V per Vendetta

Con una buona dose di ritardo, sono andato a vedere V per Vendetta, diretto da James McTeigue, ma scritto a quattro mani dai fratelli Wachowski, quelli di Matrix. Senza stare qui a raccontare trama, origini del film o più banalmente ogni soluzione narrativa o tecnica, mi sento di dire sinceramente che è il film migliore di questo 2006, fino ad ora.

Non si discute, non è quel crogiuolo di azione, battaglie, o artimarziali che potreste immaginare.

E' un film che apre la mente forse, sul pericolo del populismo, della massificazione, della manipolazione informativa, che richiama a semplici valori, un'umanità che non è ancora arrivata ai livelli catastrofici rappresentati, ma che a mio parere, ha già imboccato quella strada. Il personaggio di V, è straordinario, sia per quello che fa e dice, sia per la rappresentazione drammatica che l'ottimo Hugo Weaving da allo spettatore (anche se per noi italiani, il merito va alla bravura del doppiatore). Anzi, non fraintendetemi, non è un film che deve cambiare la vita, ma secondo me aiuta a ragionare un po' su se stessi, sui proprio valori, o meglio, sulla loro posizione nella nostra scala di importanza. Non è male che qualcuno ci inviti a riflettere un attimo, su cosa ancora conta per noi, quale sia il valore più importante.

Soprattutto, credo, soffermarsi a ragionare su quale tipo di significato diamo a parole come Idea, libertà, uguaglianza, non è poi così inutile.E' probabile che questo post sarebbe più utile se letto dopo una visione, quindi fidatevi e andatelo a vedere. Secondo me è molto più da dibattito che Il Caimano, certe scene fanno immaginare paragoni inquietanti...

Qui il sito del film per capirne qualcosa in più.

4.06.2006

Segnalata da Niki

Una signora intervistata al mercato delle erbe afferma: "vincerà il centro sinistra perché i coglioni sono il doppio delle teste di cazzo!"

Geniale.

4.05.2006

I coglioni sono molti più di due...

Ho appena mandato a vari amici un link ad un video in cui Travaglio parla di Mafia, Berlusconi, Dell'Utri ecc... snocciolando dati e fonti davvero agghiaccianti. A molti di quelli cui l'ho inviata in realtà serve solo per farli un po' incazzare e probabilmente mi risponderanno stizziti. L'ho fatto solo per giocarci un po' su, perchè se devo pesare la pesantezza dei fatti esposti nel filmato, allora c'è poco da ridere. Inoltre, come viene detto chiaro nel filmato, le colpe sono molto allargate e l'attuale opposizione ha i suoi enormi demeriti, e le sue scandalose magagne.
Fin qui anche a risposta di chi replicherà, come detto, in modo stizzito.

Fatto sta che sto per andare a letto e leggo la notizia dell'ultima esternazione di Berlusconi "Ho troppa stima dell'intelligenza degli italiani per pensare che ci siano in giro così tanti coglioni che possano votare facendo il loro proprio disinteresse"
E allora mi tocca proprio dirglielo in faccia a lui e ai tutti i suoi sostenitori.

"Rilassati Silvio, che forse non ci sono poi così tanti coglioni che ti rivotano"

PS: a chi non la capisce, pazienza...

4.03.2006

Ora basta

Fin dal primo momento ho deciso di non parlarne, di non fare vignette, di non mettere banner. Cosa può sperare un papà che per giunta ha un figlio che si chiama Tommaso? Può solo sperare che l’altro papà, l’altra mamma, l’altro Tommaso si ritrovino, punto. Erano già tanti, troppi a parlarne e molti da voltastomaco. Trasmissioni sedicenti di informazione pomeridiana per metà tragedia e metà fidanzamenti velina-coglione di turno, hanno riempito di facce contrite, semi-illazioni ributtanti, ospiti “specialisti” di ogni materia, i nostri penosi palinsesti. Basta. Ora solo un abbraccio vano ed impotente ai suoi genitori e il bacio, che stasera non ho dato al mio Tommaso che sereno dorme di là, all’altro più piccolo Tommaso vittima della violenza che ogni giorno ci cammina accanto, ci cammina dentro. (Mauro Biani)

Cominciamo ad essere in molti a pensare che certe storie, certi modi di raccontare la vita privata, le tragedie, ecc ecc, siano a volte peggiori dell'evento stesso.
C'era poco da dire prima e ce n'è molto meno adesso, mi sono solo preso la libertà di riprendere un post di Mauro Biani, autore anche della vignetta sopra, perchè oltre ad avere lo stesso pensiero, trovo incredibilmente assurda questa voglia di torbido, di dolore che anima la gente di questo paese. Perchè se ogni giorno qualunque trasmissione ne parla, ne discute, entra fino al midollo nel dolore privato di una famiglia distrutta, è solo perchè ci sono persone che guardano.
Da ultimo oggi ho visto le immagini dei genitori di Tommaso, portati sul luogo del ritrovamento del corpo: era necessario? A cosa è servito? Non era forse un terrificante momento personale e privato? Il padre è stato accusato di pedopornografia, ma molti di quelli che continuano con ossessiva foga a voler vedere tutto, scoprire tutto, hanno una qualche malattia simile.

3.28.2006

Ci sarà un motivo per votare da qualche parte?

Seppur ho toccato la questione elettorale già in altri post, anche se in via molto scherzosa, mi viene da riscrivere qualcos'altro dopo aver scambiato due parole con un amico su cosa votare. Tendenzialmente, ripeto, vorrei parlare di film cinema e altre amenità. Però queste due parolette scambiate con questo amico, verso il quale ho grande ammirazione, cieca fiducia, enorme amicizia e quanlunque altra grande cosa positiva si possa sentire, mi hanno lasciato un po' interdetto.

Semplicemente, parlando del prossimo voto del 9 Aprile, mi fa capire che voterà per l'attuale governo seppur verso un partito che non è Forza Italia, perchè, dice, è uno dei più grandi avversari di Berlusconi. I casi sono due (gli dico mentalmente):

O credi nell'attuale Governo, segui tutti i proclami del leader Berlusconi, non hai avuto nessun lato di cui lamentarti in questi 5 anni, tutto a te piace così, e quindi ritieni logico proseguire su questa strada (ma allora non hai bisogno di votare per altri ma puoi tranquillamente fare la croce sul Forza Italia)...

...oppure qualche meccanismo è sfuggito: perchè votare per chi a tuo parere, ritieni in opposizione a ciò che è stato finora rappresentato dal governo Berlusconi, ma ha passato 5 anni in silenzio, subendo, avvallando e riconfermando il ruolo di Berlusconi per il futuro, non ha praticamente senso. Chi ha alzato la voce è fallito (Follini) chi non l'ha fatto, asseconda condivide e porta avanti le posizioni di ognuno degli esponenti presenti (Lega, Alternativa Sociale ecc.).
Anche io riconosco un'altra categoria di politici e di persone all'interno di questo schieramento che il mio amico vorrebbe votare, ma rimane pur sempre una responsabilità oggettiva in quello che il governo ha fatto in questi anni. Sia su riforme, leggi, politica estera, e tutto quanto è rientrato nelle attività di rappresentanza dell'Italia, la responsabilità è di tutti. Ripeto le uniche prese di posizioni sono state spazzate via e chi ogni tanto si è allontanato dal gregge, è stato richiamato d'urgenza più volte. (Di ieri l'ultimo sfogo su Casini)

Non è certo votando la riconferma e quindi rinnovando fiducia all'attuale modo di fare politica, che puoi aspettarti cambiamenti. Il risultato è quasi matematico: dare fiducia ancora una volta significa approvare ufficialmente la politica e il modus operandi dell'attuale governo. Serve a poco poi dichiararsi contrari. La frittata è fatta.

Questi due punti di vista sono molto diversi: il primo è legittimamente accettabile, se la si pensa così c'è coerenza, ma c'è solo, ripeto, a confermare il partito più vicino a quanto di buono hai visto in questi anni; il secondo non lascia molto spazio alla logica. E' figlia probabilmente di una avversione totale alle posizioni espresse dall'attuale opposizione, e su questo non voglio discutere, il mio discorso è limitato all'episodio che vi ho detto, e che mi ha fatto davvero riflettere.

Ma quindi, se si vuol votare chi si oppone, non c'è l'opposizione? La chiamano così per questo, no?